La stampa 3D collaborativa di WASP insieme ad HONDA R&D Europe per rivoluzionare i processi di design nell’ambito motociclistico.


Il nuovo concept nel settore additivo: un oggetto stampato in 3D per essere rifinito manualmente
L’incontro fra HONDA R&D Europe e WASP assicura passi avanti nel settore della modellazione in ambito
motociclistico per migliorare i processi di sviluppo industriale. Attualmente nel settore delle due ruote, la creazione
di un nuovo prototipo avviene attraverso la modellazione manuale di un’argilla industriale. HONDA R&D Europe e
WASP attuano un netto cambio di marcia nel processo di prototipazione garantendo la stampa di un oggetto in 3D
che può essere rifinito manualmente. Sembra una contraddizione per il mondo dell’Additive Manufacturing ma ci
sono settori dove la mano dell’uomo è insostituibile.


Fino ad oggi il prototipo veniva realizzato manualmente e poi rifinito da tecnici altamente qualificati che, come
scultori moderni, definivano proporzioni, linee e volumi con sapienza. In quest’ambito si dice che: “solo il tocco e il
riflesso delle luci sul pezzo possono guidare lo sviluppo”.
L’approccio di produzione di “pezzo finito” contraddistingue la stampa 3D, ma WASP, già nel 2017 ha sperimentato
tipologie di estrusione per argilla industriale creando un approccio totalmente innovativo per il mondo della
modellazione.


Antonio Arcadu, Design Modeling Coordinator di Honda R&D Europe ha incontrato i tecnici WASP. Da questo
incontro sono nati nuovi stimoli che, basandosi sulle reciproche esperienze, integrano il sapere manuale con
l’Additive Manufacturing, ed inseriscono a pieno titolo la tecnologia di stampa 3D collaborativa di WASP nel
processo di creazione di un modello in argilla industriale.
Oggi HONDA R&D Europe e WASP sono partner e nei prossimi mesi mostreranno i risultati raggiunti.
Nuovi orizzonti si aprono quando le vespe vasaie salgono in sella ad una HONDA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *