Vai alla barra degli strumenti

E’ un materiale molto rigido e con buona integrità strutturale, con ottima resistenza agli urti ed eccellenti prestazioni di resilienza.

È altamente resistente agli agenti chimici di sostanze come oli e grassi, benzine ed i suoi vapori.

È un polimero termoplastico semi-cristallino mixato con un poliestere. PBT è resistente ai solventi, ha pochissimo restringimento (warping) durante la stampa 3D.
E’ meccanicamente molto resistente, resiste al calore fino a 150 °C e può essere trattato con ritardanti di fiamma per renderlo incombustibile.

Il PC/PBT ha un punto di fusione: 235-250 ° C – ed una transizione vetrosa (TG): 110 ° C

Questo materiale è facilissimo da stampare, per grossi pezzi richiede almeno una stampante chiusa su 4 lati.

Per quanto riguarda invece gli oggetti medio piccoli, anche a livello meccanico, non ci sono grossi problemi ma occorrono temperature piuttosto elevate sia di HOT-END che di letto di stampa ed è fortemente consigliato il DIMAFIX per migliorare l’adesione del pezzo al piano.

Fammi sapere nei commenti le modifiche che apporteresti.



Contribuisci allo sviluppo dei nostri canali”
Contribuisci allo sviluppo dei nostri canali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *